Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella

Come si pulisce il naso dei nostri bambini?

Giovanni Carlo De Vincentiis

Risponde Giovanni Carlo De Vincentiis - Otorinolaringoiatria

In condizioni normali è il naso stesso a effettuare la propria pulizia, attraverso il movimento delle  "ciglia" all’interno delle narici che, come su un tapis-rulant,  spingono all’esterno il muco e le particelle  estranee inglobate (germi e quant'altro).

Eventualmente, lavaggi nasali con soluzione isotonica (che i più conoscono come “fisiologica”) o ipertonica* (da usare questa per periodi di tempo non troppo lunghi - chiedete sempre al pediatra) possono essere d'aiuto per rimuovere secrezioni catarrali rese troppo dense o abbondanti da infiammazioni virali o batteriche.

 

*L’isotonica è una soluzione la cui concentrazione è pari (o all’incirca) a quella del sangue (0,9 %)- perciò viene detta anche “fisiologica”. L’ipertonica ha una concentrazione maggiore e quindi una maggiore pressione osmotica (NdR).

Leggi gli altri consigli
Parole chiave: batteri, catarro, Giovanni Carlo De Vincentiis, muco, naso, Otorinolaringoiatria, Pediatra di famiglia, Sangue, soluzione fisiologica, vie respiratorie