Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
guarda il video Ecco il Lokomat del Bambino Gesù di Santa Marinella
Condividi Condividi
nel video: Ecco il Lokomat del Bambino Gesù di Santa Marinella
Eventi

Ecco il "Lokomat", il nuovo robot per la riabilitazione motoria del Bambino Gesù

17 LUG 2014 - Presentato l'innovativo sistema robotizzato attivo da luglio presso il MarLab di Santa Marinella

Il Lokomat, impiegato nei centri nazionali e internazionali di riabilitazione più avanzati,  da luglio è attivo anche presso il MARLab del Bambino Gesù di Santa Marinella,  primo Centro del Lazio ad averlo, grazie alla Fondazione Roma. Si stima che saranno circa 100 i bambini che in un anno potranno trarre vantaggio dal nuovo robot. Presso il MARLab vengono seguiti 350 piccoli pazienti l'anno e con l'impiego del Lokomat, che si aggiunge alle attrezzature già disponibili, in dodici mesi il Laboratorio potrà garantire oltre 2000 trattamenti riabilitativi robotici.

La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella La presentazione ufficale del Lokomat al Bambino Gesù di Santa Marinella

«Questo sistema – ci spiega il dott. Enrico Castelli, Responsabile della  UOC di Neuroriabilitazione – impone un controllo del camminamento del paziente (in un training piuttosto intensivo: almeno 20 sedute di 45 minuti), stimolando la "riorganizzazione" del movimento a livello neurologico, oltre che fisico. Alla fine del training ci aspettiamo che il paziente cammini meglio, più a lungo e con maggior equilibrio».

«La casistica di bambini con deficit delle funzioni motorie e della deambulazione è molto ampia – ci ricorda il Presidente del Bambino Gesù, Giuseppe Profiti - e siamo grati alla Fondazione Roma per la sua donazione, che ci permette di migliorare e ampliare la nostra risposta alle esigenze di questi pazienti e delle loro famiglie. La riabilitazione robotica rappresenta una grande risorsa e il Marlab è una sede privilegiata per studiare e sviluppare queste nuove tecnologie».

Da parte sua, il Presidente della Fondazione Roma, Emmanuele Francesco Maria Emanuele, si dice orgoglioso e soddisfatto di questa collaborazione:  «Curare le gravi patologie che affliggono i bambini e il ruolo che possono avere in questo obiettivo la ricerca scientifica e le  nuove tecnologie, ci ha subito convinto che il Bambino Gesù fosse l'interlocutore ideale. Da un primo incontro con il dott. Castelli e con il Presidente Profiti, infatti, sono bastati appena cinque mesi per portare qui questo sofisticato macchinario. Questa collaborazione, che ha già dato buona prova di sé in occasione dei progetti 'Smart Inclusion', nel 2009, e 'La robotica in pediatria', avviato nel 2011, si rinnoverà ancora, esattamente come si rinnova la tecnologia».

Parole chiave: Emmanuele Francesco Maria Emanuele, Enrico Castelli, Giuseppe Profiti, Laboratorio di analisi del movimento, Lokomat, MarLab, Robotica, Santa Marinella