Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
A Palidoro i piccoli pazienti tracheostomizzati possono essere visitati e tornare a casa in giornata
Condividi Condividi
nella foto: A Palidoro i piccoli pazienti tracheostomizzati possono essere visitati e tornare a casa in giornata
Assistenza e Cura

Uscire dalla rianimazione e tornare a casa

26 SET 2013 - Nella sede di Palidoro è attivo uno specifico day hospital per permettere ai pazienti tracheostomizzati di non dover essere ricoverati in Rianimazione

Come dimostra il sistema collaudato della Day Surgery, presso l’OPBG di Palidoro e S.Marinella è molto forte la convinzione che, come ama ripetere il Responsabile della Pediatria Multidisciplinare, il dott. A. Campana «il modo migliore per far stare in ospedale i bambini… è non farli stare in ospedale!».

Per questo motivo è stato messo a punto a Palidoro un Day Hospital, in cui un’équipe di dottori, che lavora attraverso un efficiente iter multidisciplinare, è in grado dimettere in metà giornata pazienti che, per le loro condizioni, dovrebbero essere ricoverati nel Reparto di Pediatria, con tutti i relativi disagi per loro e le loro famiglie.

Il DH di Rianimazione (afferente alla UOC di Anestesia e Rianimazione e Comparti Operatori, diretta dal dott. Francesco Schiavi) assiste quindi in ricovero diurno quei pazienti che necessitano di eseguire esami endoscopici perché portatori di tracheostomia, che non possono respirare in modo autonomo e che  perciò sono costretti a venire periodicamente in ospedale per cambiare la cannula che permette loro la respirazione, come i bambini di cui ci ha raccontato il dott. Sergio Bottero in un recente articolo.

Nella sede di Palidoro vengono seguiti attualmente circa 40 pazienti, mentre altri 40 sono assistiti a domicilio. Altri 15 bambini vengono invece curati attraverso una convenzione tra i centri di assistenza privata e l'ospedale.

Questi pazienti tracheostomizzati, provenienti non solo dal Lazio ma anche da tutto il Centro e Sud Italia, giungono qui a Palidoro per essere visitati e dimessi senza dover aspettare lunghe file (per fare ciò, vengono fissati solo 4 appuntamenti al giorno). In questo modo i posti letto sono riservati alle emergenze.

Naturalmente i medici offrono anche un servizio di formazione per chi dovrà prendersi cura di questi pazienti a casa (soprattutto i genitori), da come cambiare la cannula a cosa fare nei casi di emergenza.

Parole chiave: Andrea Campana, Assistenza Domiciliare, Day Hospital, Franco Schiavi, Maurizio Corbari, Palidoro, Rianimazione, Sergio Bottero, Tracheostomia