Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
Inalazione di corpi estranei, si può utilizzare la broncoscopia
Condividi Condividi
nella foto: Inalazione di corpi estranei, si può utilizzare la broncoscopia
Assistenza e Cura

Inalazione corpi estranei, è possibile rimuoverli con la broncoscopia

18 MAG 2015 - Tecniche e indicazioni sull'utilizzo di questa specifica procedura diagnostica

Il trattamento delle patologie delle vie aeree di bambini anche molto piccoli passa attraverso l’utilizzo di un particolare esame diagnostico, che prende il nome di broncoscopia.

Questa procedura consente l'esplorazione interna di laringe, trachea e bronchi, attraverso appositi “tubicini”, che possono essere sia rigidi (broncoscopi) sia flessibili (fibrobroncoscopi).

E' una chirurgia specialistica che differisce da quella degli adulti, e necessita di un training specifico. Solo pochissimi centri in Italia o nel mondo sono in grado di offrire questo grado di preparazione, e il Bambino Gesù di Palidoro rappresenta un'eccellenza in questo ambito. Il reparto di Chirurgia delle vie aeree di Palidoro, coordinato dal dottor Segio Bottero, è divenuto un centro di riferimento e di eccellenza nazionale per quanto riguarda il rispristino della corretta funzionalità della laringe e della trachea.

Quando si usa. Grazie alla broncoscopia è possibile evitare, per molte patologie dell’età pediatrica, un approccio chirurgico maggiormente aggressivo. Questa tecnica, infatti, permette l’accesso diretto a laringe, trachea, bronchi e polmoni, senza dover intervenire chirurgicamente.

L’esame è particolarmente indicato per:

* rimozione di corpi estranei accidentalmente inalati e potenzialmente molto pericolosi

* diagnosi e trattamento di molte malformazioni delle vie aeree (laringe, trachea, bronchi, polmoni)

* diagnosi e trattamento delle patologie neoformative laringo-tracheo-bronchiale (angiomi, per esempio)

* monitoraggio e studio dei pazienti sottoposti a trapianto polmonare.

L'inalazione di un corpo estraneo da parte del bambino rappresenta un problema comune in età pediatrica, e si attesta ancora tra le principali cause di mortalità, specialmente nei primi 4 anni di vita. Per questo motivo, richiede una pronta diagnosi e tempestivi provvedimenti.

In questo specifico caso, il ruolo della broncoscopia diventa fondamentale, perché permette l’asportazione del corpo estraneo per via endoscopica.

Come si svolge. La broncoscopia si svolge in anestesia generale. Si pone il bambino in posizione supina, e si procede all'introduzione, dalla bocca, del broncoscopio rigido attraverso la laringe e la trachea, fino a visualizzare tutto l'albero respiratorio.

Parole chiave: Chirurgia, Endoscopia, Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Otorinolaringoiatria, Palidoro