Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
guarda il video La Scuola in Ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia.
Condividi Condividi
nel video: La Scuola in Ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia.
Eventi

Scuola in Ospedale, inaugurato al Bambino Gesù il nuovo anno scolastico

18 SET 2015 - Un'occasione per celebrare l'impegno del corpo docente dell'Ospedale Pediatrico per l'istruzione dei bambini durante il ricovero.

L’inaugurazione del nuovo anno scolastico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù che si è svolta oggi a Roma in presenza del Presidente Mariella Enoc e del sottosegretario del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Davide Faraone, è stata l’occasione per riflettere sul futuro del ruolo educativo dei docenti nei confronti  dei piccoli ricoverati delle tre sedi di Gianicolo, Palidoro e Santa Marinella.

La presenza del progetto “Scuola in Ospedale” permette al paziente di mantenere un legame di continuità con la realtà esterna, consentendo al bambino malato di non aggiungere al disagio della malattia quello di un ritardo nella formazione culturale. Nel corso dell’ultimo anno scolastico  sono stati seguiti quasi 5000 alunni, oltre 14.000 dal 2011 ad oggi. Sono più di 150 i ragazzi che dal 1989 ad oggi hanno affrontato gli esami di maturità o di scuola media in ospedale.

“Vogliamo che nel rapporto con i bambini ricoverati – afferma Mariella Enoc, Presidente dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù - ci si possa preoccupare non solo delle loro condizioni di salute ma anche delle esigenze scolastiche, famigliari e relazionali indispensabili per la crescita e lo sviluppo della persona umana”.

Il servizio si avvale del lavoro di 48 insegnanti di quattro istituiti scolastici convenzionati con il Bambino Gesù: l’Istituto Comprensivo Virgilio (per la Scuola Primaria e Secondaria di 1° grado della sede di Roma), il Liceo Classico Virgilio (per la Scuola Secondaria di 2° grado di Roma), l’Istituto Comprensivo Fregene Passoscuro (per le Scuole Primarie di Palidoro e di S. Marinella) e l’Istituto Comprensivo Pietro Maffi (per la Scuola Secondaria di 1° grado di Palidoro).

Per questo prima di cominciare le lezioni, i docenti ospedalieri si mettono in contatto con la scuola di appartenenza del paziente per concordare il programma didattico da seguire. L’obiettivo è quello di facilitare il più possibile, alla fine del percorso ospedaliero, il reinserimento del bambino o del ragazzo nella propria classe di provenienza.  Inoltre, per quei pazienti le cui condizioni cliniche non consentono di tornare a frequentare la scuola dopo la dimissione, il Bambino Gesù ha sviluppato, in collaborazione con il MIUR, un Progetto di Istruzione domiciliare.

“La Scuola in ospedale - come sottolinea Alberto Antinori, Coordinatore della Scuola Primaria e Secondaria del Bambino Gesù di Roma - è quindi un “ponte” che impedisce al bambino di perdere il contatto con quella realtà dalla quale la malattia rischia di allontanarlo. Per noi insegnanti la soddisfazione più grande è vedere bambini e ragazzi che abbiamo seguito in ospedale diventare adulti e conseguire importanti successi nella vita. Ci sentiamo di aver contribuito ad alleggerire il momento della malattia, e di aver impedito alla malattia stessa di rappresentare un ostacolo alla loro crescita e formazione”.

Nel corso della celebrazione è stata inoltre presentata un’innovativa applicazione per smartphone che permetterà di dialogare direttamente con la Scuola In Ospedale, prenotare le lezioni e segnalare esigenze particolari.

 

 

La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia La Scuola in ospedale aiuta i bambini ricoverati a continuare gli studi nonostante la malattia
Parole chiave: scuola, Scuola in Ospedale