Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
La sinusite rappresenta un'infiammazione dei seni paranasali, cavità che comunicano con il naso.
Condividi Condividi
nella foto: La sinusite rappresenta un’infiammazione dei seni paranasali, cavità che comunicano con il naso.
Assistenza e Cura

Sinusite, tutto quello che c'è da sapere per la salute dei bambini

19 NOV 2015 - Maggiormente diffusa tra i più piccoli, la patologia se non curata adeguatamente può dare vita a complicazioni dannose per la salute. Ecco il parere dell'esperto

La sinusite rappresenta un’infiammazione dei seni paranasali, cavità che comunicano con il naso e che in presenza di infezione possono presentare problematiche per la ventilazione e il drenaggio delle secrezioni catarrali. Abbiamo approfondito l’argomento con Emanuela Sitzia, specialista della UOC di Otorinolaringoiatria del Bambino Gesù di Palidoro. Ecco cosa ci ha raccontato.

La sinusite nei bambini

Quasi sempre la sinusite rappresenta una complicazione derivante dalle riniti, i comuni raffreddori. Nei più piccoli, la sindrome da raffreddamento o le rino-adenoiditi si manifestano con maggiore ricorrenza in quanto le infiammazioni virali trovano terreno fertile a causa delle basse difese immunitarie del bambino e per l’eventuale mancanza di un’adeguata detersione delle fosse nasali.  

I sintomi

Nei più piccoli la sintomatologia si presenta in forma leggermente diversa che nell’adulto. Il bambino può manifestare tosse, rinorrea mucosa abbondante o scolo di secrezioni a livello retronasale, febbre e in maniera episodica cefalea. La sintomatologia può a volte associarsi ad altre patologie, come ad esempio le otiti, come conseguenza dello stato flogistico nasale.

Da qui la necessità di un opportuno trattamento che richieda una terapia antibiotica che sia idonea nella scelta del farmaco ma soprattutto adeguatamente prolungata.

Adenoidi e procedura chirurgica

Altra condizione peculiare in età infantile che può influire sullo stato di salute del bambino è la presenza delle vegetazioni adenoidee. Il tessuto linfatico di cui si compongono può infatti andare incontro a processi di natura infiammatoria (adenoiditi) che possono provocare risentimenti flogistici a carico dei seni paranasali dando origine a fenomeni di sinusite.

In questo caso quando la patologia si manifesta come complicanza di una rino-adenoidite, la programmazione di una adenoidectomia per rimuovere chirurgicamente la componente infiammatoria cronica permette di risolvere la problematica.

Patologie sistemiche e complicazioni

Quando ci si ritrova di fronte a manifestazioni di infezioni particolarmente gravi o a ricorrenze significative delle stesse, è necessario indagare nell’ambito delle patologie sistemiche legate a situazioni di immunodeficienza o a patologie respiratorie importanti come la fibrosi cistica e altre malattie dell’apparato respiratorio quali la discinesia ciliare primaria. Da qui l’importanza di riconoscere la patologia nel contesto di condizioni sistemiche ben più complesse, effettuando una corretta diagnosi differenziale.

Tra le complicazioni che il bambino può presentare in corso di una sinusite vi è una forma infiammatoria che si estende all’occhio, nota come cellulite orbitaria.   A seguito di un episodio flogistico nasale può comparire una tumefazione nella zona orbitaria che deve essere considerata con molta attenzione, instaurando rapidamente una terapia medica, a pieno dosaggio per via endovenosa, sotto stretto controllo medico al fine di valutare la sua evoluzione.

Parole chiave: Ospedale Bambino Gesù, Otorinolaringoiatria, sinusite