Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella
guarda il video Un'aritmologia espressamente dedicata ai bambini
Condividi Condividi
nel video: Un'aritmologia espressamente dedicata ai bambini
Ricerca e Innovazione

Un'aritmologia espressamente dedicata ai bambini

16 SET 2013 - Strumenti all'avanguardia e un approccio il meno aggressivo possibile per trattare delicate aritmie sul cuore di pazienti anche molto piccoli

Palidoro è sede della prima Unità Operativa di Aritmologia, in Italia, espressamente dedicata pazienti pediatrici e la prima ad essere accreditata come Syncope Unite Pediatrica. L’Unità è caratterizzata dall’alta specializzazione di tutto il personale e dall’impiego di strumentazioni particolarmente avanzate. Questo permette di poter eseguire interventi sui bambini con il minimo dell’invasività e il massimo dell’efficacia.

«Ciò che ci contraddistingue - spiega infatti il Dott. Fabrizio Drago - è il nostro approccio meno aggressivo e meno invasivo alle procedure. A misura di bambino».

Ne è un esempio l’intervento eseguito su un bambino affetto da aritmia parossistica sopra-ventricolare da via accessoria, caratterizzata cioè dalla presenza di una doppia via di conduzione atrioventricolare.

L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro L'intervento di ablazione trans-catetere con radiofrequenza eseguito dallo staff di Aritmologia di Palidoro

«L’intervento eseguito – ci spiega il Dott. Drago - è detto di ablazione trans-catetere con radiofrequenza, e prevede l’applicazione congiunta di metodica convenzionale e tridimensionale. Sostanzialmente, gli operatori cercano l’anomalia del cuore che causa l’aritmia attraverso l’uso di tre cateteri intracardiaci. Una volta trovato il punto di intervento, ovvero l’aritmia ad altissima frequenza che gli strumenti utilizzati permettono di individuare nel normale ritmo sinusale del paziente, si procede all’ablazione con tecnica di radiofrequenza, “bruciando” cioè la zona che provoca l’aritmia».

L’esecuzione dell’intervento prevede il coordinamento di diversi operatori e l’utilizzo congiunto di due sale: una operatoria e una esterna di monitoraggio. In questa seconda sala i tecnici controllano gli strumenti tridimensionali e l’erogazione di energia in radiofrequenza dei cateteri.

«La ricostruzione tridimensionale della valvola cardiaca sulla quale interveniamo e dei cateteri – sottolinea Drago - ci permette di ridurre al minimo l’esposizione del paziente alle radiazioni del fluoroscopio ed esemplifica magnificamente il tipo di approccio, non aggressivo e non invasivo, che sottende a tutti i nostri interventi».

Parole chiave: Aritmia, Aritmologia, Cateteri, Cuore, Fabrizio Drago, Metodica Tridimensionale, Palidoro, Radiofrequenza, Sincope Unit