La soluzione definitiva: se isoli così le pareti di casa la muffa non si presenterà più

La muffa in casa sembra proliferare ogni giorno di più? Potremmo avere proprio la soluzione che fa al caso tuo, scopriamola insieme.

Quando parliamo della muffa, facciamo riferimento a un qualcosa che rappresenta agli occhi di tutti noi un vero e proprio problema: si tratta di un fungo che nasce in particolar modo in ambienti umidi e bagnati, come possono essere le nostre pareti e ancor di più i nostri bagni.

Come risolvere il problema muffa
Problema muffa: come eliminarla una volta per tutte – palidoronews.it

Oltre a essere un inestetismo nelle nostre case, però, la muffa può essere anche molto pericolosa: sia per quanto riguarda la struttura dei nostri muri che, ancor di più, per la nostra salute.  A causa dell’inalazione o ancora della presenza ravvicinata di muffa possiamo infatti andare incontro a disturbi respiratori, dermatologi o più in generale a una sensazione generale di malessere. Proprio per questo, oggi vogliamo svelarvi come risolvere il problema.

Muffa, come risolvere il problema in casa

Come prima cosa bisogna sapere che, in realtà, la rimozione e l’eliminazione della muffa dalle pareti della nostra abitazione non è un’operazione facile, ma anzi richiede da parte nostra molta cura, attenzione e soprattutto tutela per quanto riguarda soprattutto la nostra salute.

Come risolvere il problema muffa
Esistono dei metodi efficaci per prevenire la formazione della muffa – palidoronews.it

Proprio per questo motivo, un consiglio sempre ben accetto e gettonato non riguarda tanto il modo in cui eliminare questo problema così radicalizzato in molte abitazioni quanto più il modo per poterlo prevenire: vale a dire isolando la propria abitazione e le sue pareti.

Consiste, in poche parole, nell’aggiungere uno strato isolante alla parete evitando in questo modo che le spore possano attaccarsi. Prima di tutto, però, è necessario preparare le pareti per questa operazione di isolamento: dunque, rimuovere l’eventuale muffa presente e tinteggiando il muro con delle specifiche e apposite vernici. Per rimuovere il fungo in questione, potrete avvalervi anche di alcuni rimedi naturali come l’aceto di vino bianco, il bicarbonato misto a limone o ancora l’acqua ossigenata.

Per poter isolare al meglio le proprie pareti e dunque evitare la formazione di muffa è necessaria la predisposizione di un cappotto interno ma anche l’uso di intonaci e schiume termoisolanti. Per quanto riguarda il primo, questo è molto utile sia per una dispersione di calore che per ridurre per l’appunto l’accumulo di condensa e umidità: vale a dire i primi alleati nella formazione di questo fungo così nocivo, antiestetico e dannoso. Per poterlo realizzare, bisogna apporre dei semplici pannelli di sughero lungo le proprie pareti.

Successivamente, questi pannelli verranno ricoperti proprio dell’intonaco e delle schiume termoisolanti, così da poter livellare dei possibili spazi e soprattutto proteggere il nostro muro dagli sbalzi di temperatura. Il tutto, in linea di massima, non dovrebbe costarvi più di 50 euro in base ai materiali che decidete di utilizzare. Nell’arco di un fine settimana, dunque, dovreste riuscire a debellare e risolvere questo problema una volta per tutte.

Impostazioni privacy