Stufe a pellet, l’amara scoperta: la spesa “extra” che avvilisce tutti

Comodissime per tenere calda la casa e risparmiare sulla bolletta, le stufe a pellet sono sempre più diffuse: ecco però un costo da considerare.

Sono sempre di più le famiglie che scelgono di acquistare una stufa a pellet. Questo apparecchio permette di generare calore mediante il pellet, una biomassa che deriva dal legno che viene lavorata e poi processata fino a crearne noccioli a forma cilindrica. Considerato universalmente un combustibile naturale ed ecologico, non sporca e non inquina casa e, a differenza della legna della stufa tradizionale, non richiede l’abbattimento di alberi poiché si produce dagli scarti della produzione del legno.

Il costo extra delle stufe a Pellet
Non tutti lo sanno ma le stufe a Pellet hanno un costo extra oltre a quelli già noti – palidoronews.it

Di fatto, quando si acquista una stufa a pellet gli unici costi da considerare sono l’acquisto dell’apparecchio e i sacchi di pellet, che solitamente vengono venduti in 15 kg come quantità minima. In realtà, però, c’è anche un altro costo poco considerato dagli acquirenti ma che, a lungo andare, grava e anche molto sulle spese di chi possiede una stufa a pellet: ecco di cosa si tratta.

Stufa a pellet, ecco il costo che nessuno considera

Quando si acquista una stufa a pellet, si deve considerare anche il costo della corrente consumata dall’apparecchio per funzionare. A differenza della stufa tradizionale, infatti, questa ha bisogno di energia per bruciare i pellet e quindi generare calore: per quanto questo possa ridurre anche del 30% i costi della bolletta rispetto ai sistemi tradizionali, si tratta comunque di una spesa che non si può non ignorare.

Il costo extra delle stufe a Pellet
Ecco quanto graverà sulle vostre bollette della luce la stufa a Pellet – palidoronews.it

In media, l’energia elettrica costa 0.149 euro al kWh: per un appartamento di circa 90 metri quadrati, considerando un tempo di accensione e combustione tra i 5 e i 10 minuti, il consumo della stufa a pellet per queste due prime fasi è di 180 watt, per una spesa di circa 2 centesimi all’ora. Poiché però l’accenditore assorbe corrente per massimo dieci minuti, si può stimare che il costo all’ora è di 0.002 euro.

La ventilazione, invece, consuma 300 watt all’ora come massimo, quindi considerando il prezzo al kWh si tratta di una spesa di 4 centesimi per un’ora. In generale, considerando 130 giorni e stimando di tenere la stufa a pellet accesa per 12 ore al giorno, la spesa totale è di 63 euro circa all’anno: a fronte di questo dato, ognuno può scegliere se sia una spesa sostenibile per le proprie finanze o no.

Impostazioni privacy