Allarme bostrico, il pellet nostrano è in pericolo? Quali sono i reali effetti dell’insetto sulla nostra salute

Presenza di bostrico nei pellet: cos’è questo insetto e quali conseguenze ha sulla qualità e sicurezza durante la combustione?

Negli ultimi anni, il pellet ha guadagnato sempre più popolarità come fonte di energia sostenibile per il riscaldamento domestico. Questi piccoli cilindretti di legno compresso rappresentano una soluzione eco-friendly ed economica che sta conquistando sempre più famiglie e imprese.

Allarme bostrico, il pellet contaminato può essere pericoloso?
Il pellet infetto dal bostrico può essere pericoloso? – polidoronews.it

Il pellet è ottenuto attraverso il processo di compressione di residui di legno, come segatura e trucioli. La sua combustione è caratterizzata da una bassa emissione di anidride carbonica e altre sostanze inquinanti, rendendolo una scelta ecologica rispetto ai combustibili fossili tradizionali. Oltre alla sua impronta ambientale positiva, il pellet offre anche vantaggi economici. Il costo del pellet è infatti competitivo rispetto ad altre fonti di riscaldamento, e molte stufe e caldaie sono state progettate per utilizzarlo in modo efficiente.

In Europa molti governi incentivano l’adozione di questa fonte di energia rinnovabile perché contribuisce alla gestione sostenibile delle risorse forestali. Questo prodotto infatti viene ricavato utilizzando scarti provenienti da aziende che lavorano il legno. Tuttavia, nonostante i suoi numerosi vantaggi, il pellet non è esente da critiche. Recentemente è stato notato che un insetto solitamente si annida nell’abete rosso: il bostrico.

Cos’è il bostrico che si annida nei pellet?

Il bostrico è un piccolo coleottero presente naturalmente nei boschi di abete rosso dell’arco alpino. L’insetto, diffuso in varie zone italiane ed europee, appartiene alla famiglia dei coleotteri ed è grande circa 4/5 mm. Originario dei boschi del Trentino, questo insetto scava gallerie sotto la corteccia dell’abete rosso, interrompendo il flusso di linfa e causandone la morte rapidamente.

Allarme bostrico che si insedia negli alberi di abete rosso
Ecco cos’è il bostrico che si insedia negli alberi di abete rosso

Questa morte prematura dell’albero porta gli abeti attaccati a produrre un legno di colore diverso e, di conseguenza, un pellet di colore più scuro. Questa situazione ha dunque sollevato alcuni dubbi circa la qualità del pellet e la sua sicurezza.

Negli ultimi tempi, la presenza dell’insetto bostrico nel pellet ha destato crescente preoccupazione, sollevando interrogativi sulla sicurezza e l’impatto sulla nostra salute. L’insetto bostrico, comunemente noto come “Coleottero dei Mobili”, può infestare il legno durante il processo di produzione del pellet, causando incertezze tra i consumatori.

Il cambiamento di colore nel pellet da abeti colpiti dal bostrico solleva dubbi, ma analisi scientifiche rassicurano: l’insetto non compromette la sicurezza del prodotto, poiché la qualità dipende dall’essenza del legno e dalla lavorazione, non dall’aspetto esterno. Ad oggi non esistono prove conclamanti che suggeriscano un impatto diretto sulla salute umana, ma la vigilanza e la consapevolezza rimangono fondamentali per garantire un utilizzo sicuro e responsabile del pellet come fonte di riscaldamento.

Impostazioni privacy