Pulire i fornelli in acciaio: con questa tecnica ho tolto le macchie peggiori

Se non sai come pulire i fornelli in acciaio e togliere lo sporco ostinato, fai come me e torneranno a brillare come appena comprati.

Pulire fornelli di acciaio
Pulire fornelli di acciaio – Polidoronews.it

Quando cuciniamo, non capita di rado di sporcare i fornelli, e pulire l’acciaio inossidabile non è sempre una passeggiata, perchè il rischio di rovinarlo è dietro l’angolo. Per pulire al meglio anche lo sporco ostinato, c’è un alleato formidabile e super economico: ecco qual è e come usarlo.

Pulire i fornelli in acciaio

L’acciaio inossidabile è il materiale più utilizzato per la realizzazione delle cucine italiane, perchè ha numerosi pregi (è resistente all’usura, non si graffia facilmente ed è anche bello esteticamente), ma spesso è difficile mantenerlo sempre pulito e brillante come appena comprato. Quando cuciniamo infatti, i fornelli si sporcano molto facilmente e i residui di grasso, sporco e unto si depositano senza che nemmeno ce ne accorgiamo.

Se puliamo i fornelli regolarmente, non c’è problema, ma se per caso non ci accorgiamo di una macchia, o rimandiamo la pulizia per troppi giorni, lo sporco incrostato può diventare difficile da eliminare. Inoltre, lo sporco può danneggiare i fornelli e, nella foga di volerli scrostare, magari con una ramina, potremmo graffiare inavvertitamente l’acciaio inox. La buona notizia però è che esistono diversi metodi per pulire i fornelli senza rovinarli, e anche per eliminare i graffi già fatti. Ecco in cosa consistono.

Un alleato formidabile e un trucco

Pulire il fornello
Pulire il fornello – Palidoronews

L’alleato migliore di tutti per pulire i fornelli dallo sporco ostinato e tornare a far brillare l’acciaio inox dei nostri elettrodomestici è in realtà un prodotto molto comune, e anche parecchio economico: l’acido citrico. Infatti, per pulire al meglio un fornello sporco devi prendere un bicchiere di acqua calda e versare al suo interno un cucchiaio di acido citrico, mescolando poi. Il risultato finale puoi vaporizzarlo sulla superficie da pulire oppure immergere una spugna al suo interno e poi passarla sul piano cottura. Per rimuovere il prodotto puoi usare un panno in microfibra umido, e poi asciugare la superficie con della carta assorbente o un canovaccio asciutto.

Il risultato sarà un piano cottura perfettamente lucido e senza alcun alone! Se le macchie sono molto ostinate, puoi combatterle anche con il bicarbonato di sodio: ne basta un pò applicato direttamente sulla superficie, con l’azione combinata di un pò di detersivo per piatti a risolvere il problema. Infine, se il danno è già stato fatto e l’acciaio si è graffiato, non è ancora detta l’ultima parola. Per provare ad eliminare i graffi, metti un pò di dentifricio in pasta su un panno umido e strofina con movimenti circolari la superficie graffiata. Successivamente, rimuovi l’eccesso con una spugna e la differenza sarà impressionante.

Impostazioni privacy