Cambiare la lavatrice: se noti questi segnali devi farlo il prima possibile

Se noti alcuni segnali nella tua lavatrice, è sicuramente arrivato il momento di sostituirla: ecco quando cambiare la lavatrice.

Cambiare la lavatrice
Cambiare la lavatrice – Palidoronews

Fare una buona manutenzione della propria lavatrice aiuta ad allungarne la vita, ma per quanto questa possa durare, prima o poi arriva il momento di dover cambiare la lavatrice. Ecco i segnali inequivocabili che la tua lavatrice ti sta mandando per dirti che vuole andare in pensione.

Una manutenzione regolare

La lavatrice, essendo uno degli elettrodomestici che preferiamo in assoluto, è soggetta ad un uso intensivo, che spesso si traduce anche in più lavaggi al giorno. Questo fa sì che le probabilità che si rompa o subisca dei guasti si faccia molto più frequente rispetto ad altri elettrodomestici che usiamo più di rado. Per evitare i danni è consigliabile effettuare una manutenzione regolare della nostra lavatrice, e nei casi più gravi farla vedere da un esperto, ma arriva sempre un momento in cui è proprio la lavatrice ad inviarci dei segnali chiari e inequivocabili.

Per esempio, per allungare la vita della tua lavatrice puoi effettuare un lavaggio a vuoto ad alta temperatura una volta al mese, versando nel cestello un pò di aceto, che aiuta a liberare i tubi dalle impurità e anche a pulire il filtro. Questa piccola accortezza libera dai cattivi odori, dal calcare e dai batteri, ed è davvero un aiuto importante da dare all’elettrodomestico.

Cambiare la lavatrice

Lavatrice da sostituire
Lavatrice da sostituire – Palidoronews

Quando però la lavatrice non ce la fa proprio più, inizia a mandare dei segnali davvero inequivocabili e preoccupanti. Tra questi, ci sono sicuramente i rumori anomali, sia durante il lavaggio che durante la centrifuga e l’accensione. I rumori “brutti”, quelli che stonano e che sono proprio sgradevoli da sentire possono comunicarci un malfunzionamento a livello meccanico anche molto grave, per cui è bene approfondire. Allo stesso modo, sono campanelli d’allarme evidenti anche i cattivi odore, specialmente quelli di bruciato.

Inoltre, quando il bucato esce dalla lavatrice non perfettamente pulito e profumato o la centrifuga non ha fatto il suo dovere, o ancora quando il tempo di lavaggio è più lungo del solito, c’è sicuramente qualcosa che non va. Anche i cattivi odori, infatti, possono essere allarmanti e non si devono sottovalutare nemmeno le perdite d’acqua o il malfunzionamento del cestello. Quando i segnali sono più di uno e si ripetono nel tempo, e anche quando la lavatrice torna a dar problemi dopo una riparazione, è davvero il caso di cambiarla.

Mediamente una lavatrice dura tra i 10 e i 12 anni, per cui se la lavatrice ha un’età inferiore a questa stima, è preferibile ripararla, perchè auspicabilmente la riparazione sarà risolutiva. Se al contrario la lavatrice è più vecchia, comprarne una nuova è la soluzione migliore, poichè costerà sicuramente meno che continuare a ripararla in continuazione.

Impostazioni privacy