Cibi che creano dipendenza: questi sono pericolosissimi, smetti subito di mangiarli

Se hai voglia di mangiarli in continuazione, dovresti sapere che questi sono cibi che creano dipendenza: attento a loro!

Cibi che danno dipendenza
Cibi che danno dipendenza – Palidoronews.it

Alcuni cibi di uso quotidiano oltre a non essere per niente salutari, rischiano di farci sviluppare una vera e propria dipendenza. Ecco quali sono e perchè sarebbe meglio evitarli.

Cibi che creano dipendenza

Ci sono alcuni cibi, definiti ultraprocessati, che quotidianamente rappresentano una tentazione quasi irresistibile. Si tratta di patatine, biscotti industriali, bibite e merendine. Questi cibi sono estremamente dannosi per la nostra salute, e soprattutto per la salute dei bambini, ma sono anche gustosi, sfiziosi e appaganti. Il rischio più grande però, sta nel fatto che possono creare dipendenza.

Proprio come le dipendenze da droghe o da alcol, quando mangiamo questi cibi ci si sente appagati in un primo momento, e poi successivamente in colpa, il che ci spinge a dire “è l’ultima volta” e poi a rifarlo prima o poi. Questi cibi sono progettati appositamente per essere appetibili e creare dipendenza in chi li mangia e farli mangiare in modo compulsivo e veloce, e per volerne sempre di più di volta in volta.

La rivista medica British Medical Journal ha rivelato che il 14% degli adulti e il 12% dei bambini hanno una dipendenza da cibo ultraprocessato. Lucia Caffino, professoressa di Neuropsicofarmacologia alla Statale di Milano ha spiegato che “a un certo punto semplicemente non si riesce a smettere”. Inoltre, “il problema è che questi cibi sono estremamente dannosi per la salute, possono creare problemi cardiovascolari, obesità, e se assunti da bambini e adolescenti potrebbero compromettere lo sviluppo causando anche problemi più avanti, nell’età adulta”. Attualmente il consumo dei cibi ultraprocessati ha superato il tabacco tra le cause di morte prematura, un dato decisamente allarmante.

Evita questi alimenti

Cibi ultraprocessati
Cibi ultraprocessati – Palidoronews

Gli alimenti da cui stare alla larga sono le bibite gassate e zuccherine, le patatine e i biscotti industriali e le merendine. Questi cibi contengono carboidrati raffinati e zuccheri aggiunti, che possono essere molto dannosi per la salute se assunti in quantità eccedenti il nostro fabbisogno. Il problema sta nella dipendenza che generano: chi ne è assuefatto non controlla più l’assunzione di questi cibi, e il suo organismo ne ha un bisogno costante e non si è più in grado di evitare di mangiarli, pur essendo consapevoli degli effetti negativi.

Tra questi i principali sono obesità, malattie cardiovascolari, placche arteriosclerotiche, picchi glicemici rapidi a livello sanguigno e rischi più gravi per la salute come malattie neurodegenerative. Un altro studio ha dimostrato che una persona su sette è dipendente da cibi ultraprocessati, e che ci sono delle predisposizioni a livello genetico che favoriscono la dipendenza. Ad influenzare la dipendenza però sono anche i fattori ambientali e i tratti caratteriali. I soggetti più inclini a sviluppare una dipendenza sono quelli ansiosi e tendenti alla depressione, che ricercano nei cibi una scappatoia dalla loro condizione.

Impostazioni privacy