Mettere soldi da parte: 5 trucchi per risparmiare di più

Se vuoi imparare a mettere soldi da parte, dovresti conoscere questi 5 trucchi per risparmiare di più: ecco di cosa si tratta.

Mettere soldi da parte
Mettere soldi da parte – Palidoronews

In epoca di crisi, inflazione e caro vita, mettere soldi da parte per evenienze, vacanze e sfizi sembra diventato impossibile, ma ci sono alcune semplici azioni che, se fatte regolarmente, possono farti risparmiare molto di più. Ecco cosa devi fare.

Mettere soldi da parte

Mettere soldi da parte è una vera e propria arte, o una sfida, se preferisci vederla così. Fatto sta che non è semplice, e non tutti ci riescono. A influenzare il risultato ci sono un numero infinito di fattori esterni, ma alla base di un buon metodo per iniziare a risparmiare di più, a prescindere dallo stipendio che si porta a casa, è l’intenzione. “Volere è potere” in questo caso funziona eccome, perchè la volontà può darti la spinta di stringere i denti anche quando sarebbe più facile cedere allo scialacquismo.

Se anche tu ogni mese arrivi con l’acqua alla gola e non vuoi più farlo, ma anzi vivere tranquillamente e riuscire anche a mettere qualche soldo da parte per le vacanze estive, per fare un regalo alle persone che ami o per concederti uno sfizio che desideri da tanto, i trucchi di cui ti parlo di seguito fanno proprio al caso tuo. Iniziamo subito.

5 trucchi formidabili

Trucchi per risparmiare
Trucchi per risparmiare – Palidoronews

La primissima cosa da fare è darti un obiettivo: definisci una cifra che vuoi mettere da parte, e definisci anche in quanto tempo vuoi farlo, lasciandoti sempre un margine di tolleranza (perchè gli imprevisti, purtroppo, succedono). Il secondo step consiste nel definire la strategia e ripartire le entrate e le uscite del mese tra fisse e variabili, e tenerne un conto preciso e certosino. Il terzo step consiste invece nel rimodulare le spese, sia fisse che variabili, modificando molto di più quelle variabili (ovviamente) e iniziando proprio da quelle che sono più facili da limare.

Una cosa che può aiutare in questo è controllare che la fornitura elettrica, del gas, della telefonia, ecc. siano le migliori e le più convenienti per le tue esigenze, oppure chiederti, prima di andare in cassa, se è davvero necessario acquistare quello che stai per pagare. Ricorda che il primo guadagno viene dai soldi non spesi! Il quarto step prevede di accantonare una somma di risparmio appena si riceve lo stipendio, e non a fine mese quando ormai la frittata è fatta.

L’ultimo step infine consiste nel non pagare mai (o quantomeno, il meno possibile) con carta di credito, bancomat e metodi digitali, e la spiegazione è molto semplice: questi strumenti non ti fanno rendere conto di quanto stai spendendo. Pagare in contanti invece ti fa avere un quadro molto più chiaro di quanto hai, di quanto spendi, e di quanto puoi risparmiare.

Impostazioni privacy