Bere olio al mattino: tutto quello che c’è da sapere sul nuovo trend

Il trend del momento dice di bere olio al mattino, meglio se prima di fare colazione, ma perchè? Ecco tutti i benefici che dà.

Bere olio al mattino
Bere olio al mattino – Palidoronews

Sapevi che bere un cucchiaio di olio di oliva al mattino, quando sei ancora a digiuno, può portare al tuo organismo tantissimi benefici? Il trend è nato in America, ma si affida totalmente all’alimento principale della dieta mediterranea, ecco perchè.

La base della dieta mediterranea

Alla base della dieta mediterranea c’è l’olio d’oliva, e non è un caso se il nostro regime alimentare è considerato dagli esperti di tutto il mondo, il migliore in assoluto. L’olio di oliva in particolare è un alimento che fa benissimo al fisico, essendo ricchissimo di antiossidanti e polifenoli, vitamina E, fitosteroli e squalene, ma anche di provitamina A. L’olio d’oliva è fondamentale per lo sviluppo sin dalla prima infanzia, poichè contribuisce alla formazione delle ossa e alla mielinizzazione del cervello.

I benefici dell’olio non finiscono qui però, poichè aiuta il sistema immunitario a lavorare meglio e funge anche da anti-età. Alcuni studi, infine, ne hanno associato il consumo anche ad un minor rischio di sviluppare alcuni tumori. In America sembrano essersi accorti che la dieta mediterranea è un esempio da seguire, e infatti tantissime star hanno lanciato un trend che, sorprendentemente, è da imitare. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Bere olio al mattino

I benefici dell'olio d'oliva
I benefici dell’olio d’oliva – Palidoronews

Il trend più diffuso al momento tra le star americane, in fatto di salute e benessere, consiste nel bere un cucchiaio di olio di oliva al mattino appena sveglia, quando si è ancora digiuni. Questo ha diversi vantaggi, e in realtà i motivi per cui questo è uno dei pochi trend da seguire, non sono affatto pochi. Come abbiamo visto infatti, l’olio d’oliva fa benissimo al nostro organismo, ed è considerato un elisir di lunga vita grazie alla sua alta concentrazione di antiossidanti e vitamine.

A dare il via libera a questa pratica è uno studio del Journal of the American College of Cardiology, che dice che consumare quotidianamente 2 cucchiai di olio d’oliva riduce il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari, polmonari e neurodegenerative, abbassando di conseguenza il rischio di morte. L’olio può sostituire il burro e la  margarina, e berne un cucchiaio a digiuno appena svegli è un vero toccasana, paragonabile al classico “acqua tiepida e limone”.

Nello specifico, l’assunzione mattutina a stomaco vuoto aiuta a proteggere lo stomaco, migliorare la digestione, ridurre problemi di gastrite e reflusso, migliorare il transito intestinale, depurare il fegato, regolare il microbiota e ad assorbire meglio vitamine e minerali durante la giornata. Per un’efficacia maggiore, gli esperti consigliano di aspettare mezz’ora prima di fare colazione, dopo aver bevuto l’olio.

Impostazioni privacy