Acquaman esiste davvero! Gli scienziati sono scioccati, l’ipotesi di come fa a vivere in apnea

Nelle Filippine esiste una tribù di uomini pesce. Gli studiosi hanno provato a spiegare come sono in grado di vivere in apnea.

vivere in apnea
vivere in apnea – palidoronews.it

 

Per quanto tempo sei in grado di rimanere in apnea sott’acqua? Io pochissimi secondi. Eppure esiste una tribù metà della loro esistenza vive sott’acqua. Sono esseri umani reali e non sono un esperimento scientifico, piuttosto una scoperta sorprendente di come l’uomo è in grado di adattarsi a ogni circostanza. Vediamo insieme chi sono e come fanno a vivere in apnea.

Vivere in apnea, è possibile

Partiamo dalla spiegazione scientifica su che cos’è l’apnea, in pratica si tratta di un movimento volontario o involontario dove si trattiene il respiro. La capacità umana di apnea va dai 30 ai 90 secondi. A parte il record del campione Budimir Šobat che è riuscito a restare in apnea sott’acqua per ben 24 minuti e 37 secondi. 

Eppure la scoperta che è stata fatta recentemente ha dimostrato che esistono alcune popolazioni che si sono evolute nei secoli in modo più “acquatico” rispetto al resto del mondo. Tanto da essere in grado di immergersi in profondità e per tempi prolungati. È questo il caso della tribù Bajau, nomadi tra Filippine e Malesia, che riesce a stare in apnea più a lungo del normale.

La tribù nomade dei Bajau come Acquaman

Si tratta di una tribù definita “acquatica”, che in origine viveva su vere e proprie barche-casa, dette Lansa. Al giorno d’oggi, solo 100/200 Bajau vivono ancora sulle Lansa. Alcune parti della popolazione, nel tempo, si sono stabilizzate in villaggi costituiti da palafitte sul mare, continuando così la loro tradizione di tribù pescatrice, autosufficiente grazie all’attività della pesca in apnea.

Questo dimostra come gli esseri umani sono fatti in maniera straordinaria, in grado di adattarsi all’ambiente in cui vivono e alle abitudini sociali. Lo stile di vita dei Bajau è stato perpetrato per secoli e questo li ha portati ad avere la straordinaria abilità di saper resistere sott’acqua per lungo tempo, molto di più rispetto al resto della popolazione mondiale.

tribù dei bajau
tribù dei bajau – palidoronews.it

 

La spiegazione scientifica del loro mutamento

Secondo gli studiosi le possibilità, di come questa popolazione riesce a vivere in apnea, sono due:

  1. plasticità fenotipica: ovvero l’ingrandimento della milza potrebbe essere stata generata dall’allenamento. Esattamente come se fosse un muscolo. A furia di allenarsi a stare in apnea, la milza dei Bajau potrebbe essere cresciuta di dimensione.
  2. selezione naturale: in questo caso, si tratterebbe di un adattamento genetico. Sono, perciò, sopravvissute alle condizioni di vita dei Bajau solo gli individui con dimensione maggiore della milza, poiché più adatti allo stile di vite e all’ambiente circostante.

Secondo gli scienziati, a seguito di test fatti anche con le popolazioni locali circostanti, molto probabilmente si tratterebbe proprio di una selezione naturale.

Impostazioni privacy