Congelare gli alimenti: se lo fai con questi aumenti il loro potere nutrizionale

Sapevi che in alcuni casi congelare gli alimenti gli fa aumentare il potere nutrizionale? A dirlo è un medico, puoi fidarti.

Congelare gli alimenti
Congelare gli alimenti – Palidoronews

Spesso ti sarai sentito dire che congelare gli alimenti non è una cosa fatta troppo bene, ma i ritmi della vita quotidiana impongono di sfruttare il congelatore molto più di quanto si vorrebbe. Ebbene, un medico inglese ha rivelato che in alcuni casi, congelare gli alimenti gli permette di moltiplicare il loro potere nutrizionale. Ecco quali sono gli elementi migliori da congelare.

Congelare gli alimenti

Prima di svelarti quali sono gli alimenti che è consigliabile congelare, c’è da fare una necessaria precisazione: non bisogna confondersi tra cibi surgelati e congelati. I cibi surgelati comportano una lavorazione e una previa cottura prima del confezionamento, mentre i cibi congelati prima di entrare nel freezer sono solo puliti e tagliati. Fanno parte della prima categoria tutti i piatti precotti, prefritti e simili, mentre rientra nella seconda categoria il pesce fresco congelato entro pochissimo dalla pesca.

La differenza sostanziale sta nel fatto che con il congelamento si preservano le proprietà nutrizionali degli alimenti, mentre gli alimenti surgelati possono invece essere meno sani e più poveri di nutrienti rispetto ai prodotti freschi analoghi. Di conseguenza, gli alimenti congelati sono adatti per uno stile di vita sano ed equilibrato e anche perfetti se si sta seguendo una dieta.

Cibi da freezer

Valori nutrizionali più potenti
Valori nutrizionali più potenti – Palidoronews

Vediamo quindi quali sono i cibi che meglio si prestano ad essere congelati e che, inoltre, guadagnano dal congelamento in termini di potere nutrizionale. A stilare questa lista è il medico inglese Michael Moosley, che ha spiegato che “gli studi hanno scoperto che i processi coinvolti nel congelamento commerciale aumentano il valore nutrizionale di alcune verdure”. Per esempio, “gli spinaci congelati contengono quattro volte la quantità di nutrienti rispetto agli spinaci freschi, tra cui vitamina C, calcio e ferro”.

Il vantaggio di acquistare verdure congelate invece di quelle fresche sta anche nel fatto che così facendo non acquistiamo prodotto di scarto e possiamo gestire meglio le scorte. Riguardo ai latticini invece, Moosley suggerisce di congelare anche il latte e lo yogurt, andando decisamente in controtendenza rispetto all’immaginario collettivo. Infatti, questi alimenti non perdono per niente i loro valori nutritivi, e anche il latte vegetale (di cocco o di soia) può essere congelato senza problemi, ma rigorosamente in barattoli dalla chiusura ermetica. In alternativa, se si vuole usare il latte in preparazioni singole, si può anche congelare nella vaschetta dei cubetti di ghiaccio!

Impostazioni privacy