Allarme bambini e smartphone: non farlo usare a tuo figlio, ecco perchè

Un nuovo studio lancia un allarme bambini e smartphone: ecco cosa rischia tuo figlio a stare troppo davanti a TV, tablet e cellulari.

Bambini smartphone
Bambini smartphone – Palidoronews.it

L’uso di TV, smartphone e tablet da parte dei bambini molto piccoli è da sempre stato sconsigliato dagli esperti, ma molti genitori continuano ad ignorare i rischi che corrono i loro figlioletti se lasciati troppo tempo davanti agli schermi. Ecco cosa dicono gli studi a riguardo: è davvero pericoloso!

Allarme bambini e smartphone

Da quando gli smartphone sono entrati a gamba tesa nelle nostre vite e nella nostra società, nessuno sembra più riuscire a farne a meno, soprattutto la categoria dei genitori, che mette in mano ai figli piccoli, anche prima dei 2 anni di età, cellulari e tablet per distrarli mentre mangiano o per tenerli buoni durante le cene fuori. Il problema è che un’esposizione prolungata agli schermi di TV, tablet e cellulari non fa bene ai bambini, e uno studio recentissimo ha evidenziato un nuovo allarmante rischio.

Si tratta dello sviluppo di comportamenti atipici di elaborazione sensoriale: i bambini che trascorrono più tempo davanti a TV, smartphone o tablet prima dei 2 anni, hanno più probabilità di sviluppare comportamenti fuori dal normale prima dei 3 anni. Nello specifico, i bambini potrebbero voler ricercare sensazioni più intense o evitare sensazioni intense, così come avere una sensibilità inferiore agli input e una risposta più lenta agli stimoli.

I rischi che si corrono

Rischi nei bambini
Rischi nei bambini – Palidoronews

Stando ai risultati di studi e ricerche, gli schermi inducono i bambini ad allontanarsi dall’attività fisica e dal gioco reale, sfavorendo anche la socialità, ostacolando lo sviluppo di abilità come l’autoregolamentazione emotiva e favorendo quello di comportamenti atipici. Questi comportamenti potrebbero evolversi in iperattività, irritabilità, difficoltà sociali, ansia e molto altro.

Lo studio che ha evidenziato lo sviluppo di comportamenti atipici nell’elaborazione sensoriale, ha evidenziato che per i bambini di 1 anno qualsiasi tempo trascorso davanti ad uno schermo era associato ad una probabilità maggiore del 105% di mostrare successivamente comportamenti sensoriali elevati, invece di quelli tipici. Per i bambini di un anno e mezzo, ogni ora in più davanti ad uno schermo portava ad un aumento del 23% delle probabilità di mostrare comportamenti atipici nell’evitamento delle sensazioni.

Infine, il rischio di provare un’elevata ricerca di sensazioni entro l’anno successivo aumenta del 20% nei bambini di 2 anni. Altri problemi di cui potrebbero soffrire i bambini piccoli, se esposti per troppo tempo agli schermi di TV, tablet e smartphone, riguardano i disturbi del sonno, i ritardi nel linguaggio, i problemi comportamentali e i disturbi dello spettro autistico.

Attenzione ai propri figli

Ecco perchè è fondamentale che i bambini non vengano esposti troppo a lungo agli schermi, e che invece siano stimolati da giochi fisici e sensazioni reali, che li aiutino a sviluppare una maturità emotiva sana e propedeutica alla socialità. Attenzione quindi quando mettiamo in mano a un bimbo piccolo uno schermo solo per tenerlo buono: per avere qualche minuto di pace, rischiamo di danneggiarlo gravemente!

Impostazioni privacy