Combattere l’insonnia con degli spuntini: ecco cosa mangiare

Se le stai provando tutte per combattere l’insonnia, prova a fare degli spuntini ben precisi: questi qui ti fanno addormentare!

Combattere l'insonnia
Combattere l’insonnia – Palidoronews.it

nStress, abitudini sbagliate, caffeina, alcol, dispositivi elettronici e chi più ne ha più ne metta possono compromettere la qualità del sonno e, in molti casi, anche causare una fastidiosissima insonnia. Prima di cedere ai medicinali per mandarla via, prova questi spuntini prima di andare a letto, e vedrai che risultato.

Combattere l’insonnia

L’insonnia è uno dei tormenti dell’epoca moderna, in cui la vita frenetica e il lavoro pesante la fanno da padroni. Infatti, se hai uno stile di vita troppo sregolato, consumi troppo alcol o fumo, ma anche se lavori troppo e sei stressato, o utilizzi smartphone e tablet fino a tarda notte, rischi di non addormentarti, e di rigirarti senza sosta nel letto fino alle prime luci dell’alba.

La soluzione più rapida può sembrare quella di iniziare ad assumere farmaci e medicinali che contrastino il problema, e se si tratta di assunzioni sporadiche, non c’è nulla di male. Quando però il problema dell’insonnia diventa persistente, e di conseguenza l’uso dei medicinali si fa via via più frequente, può essere una buona idea trovare delle alternative naturali. Infatti ci sono alcuni alimenti che possono aiutarci a dormire meglio senza bisogno di ingerire pasticche della farmacia. Vediamoli insieme.

Spuntini prima di andare a letto

Spuntini prima di dormire
Spuntini prima di dormire – Palidoronews

Alcuni alimenti hanno una composizione chimica che può aiutarci a dormire meglio, risolvendo il problema dell’insonnia. Tra questi alimenti ci sono i semi oleosi e la frutta secca, che hanno alti livelli di zinco e magnesio e che aiutano ad allentare lo stress, il riso e l’avena, che aumentano i livelli di triptofano, che attiva il rilassamento e induce un buon riposo, i frutti come banane, kiwi, ciliegie e avocado, che sono ricchi di sali minerali e che migliorano il nostro umore, e infine la ricotta o il latte, che stimolano la produzione di triptofano.

Ecco quindi che i cari vecchi rimedi della nonna tornano a galla, efficaci come sempre: una bella tazza di latte caldo circa mezz’ora prima di andare a dormire è l’ideale per rilassarci e farci dormire più velocemente e più profondamente, permettendoci di svegliarci freschi e riposati il mattino successivo. Questi alimenti quindi, se assunti prima di andare a dormire e in piccole quantità, sono dei veri e propri alleati contro l’insonnia. Al contrario, sono da evitare gli alimenti eccitanti come gli alcolici, il cioccolato e il caffè, ma anche gli alimenti zuccherini come i cereali raffinati.

Impostazioni privacy