Bonus colonnine elettriche: puoi finalmente inviare la domanda

Finalmente puoi inviare la domanda per ricevere il bonus colonnine elettriche e avere un’agevolazione per la tua auto.

Bonus colonnine elettriche
Bonus colonnine elettriche – Palidoronews.it

E’ ufficialmente arrivato il bonus colonnine elettriche, e si possono inviare le domande per ottenerlo. Ecco come fare e chi può beneficiare di quest’agevolazione statale per la propria auto elettrica.

Bonus colonnine elettriche

Le auto elettriche sono le auto del futuro, e promettono un minor impatto sull’ambiente oltre che un minor consumo. Il problema è che per essere acquistate servono disponibilità economiche non indifferenti, ma anche che per riuscire a mantenerle a pieno ritmo c’è bisogno di installare le apposite colonnine di ricarica, anch’esse non proprio economiche. A questo però, può far fronte lo Stato con il bonus colonnine elettriche, che è appena ripartito e che coprirà buona parte delle spese sostenute a questo scopo nell’anno appena concluso.

Dal 15 febbraio sono nuovamente aperte le domande per ricevere il bonus colonnine elettriche, che è riservato sia ai cittadini che ai condomini. Questo è un incentivo che può arrivare fino a 8000 euro, ed è destinato alle colonnine domestiche per ricaricare le auto e gli altri veicoli elettrici, che necessitano di un punto di ricarica. Da pochi giorni quindi è stata data nuovamente la possibilità a chi nel corso del 2023 ha installato una o più colonnine di ricarica per la propria auto elettrica, di usufruire degli incentivi statali.

Il Ministero delle Imprese e del Made in Italy ha specificato che questa misura è sia per i cittadini privati che sono residenti in Italia, sia per i condomini. Grazie a questo bonus, i beneficiari potranno coprire fino all’80% delle spese di acquisto e installazione delle colonnine di ricarica, secondo i limiti seguenti: 1.500 euro per i cittadini singoli, e 8.000 euro per i condomini.

Energia elettrica
Energia elettrica – Paidoronews.it

Come fare domanda

Per presentare la domanda devi accedere alla piattaforma online di Invitalia, e per farlo avrai bisogno di un documento di identità digitale quale SPID, CIE  o CNS. Successivamente, devi semplicemente compilare il modulo apposito seguendo la procedura guidata, in cui ti viene chiesto di documentare tutte le spese sostenute nel corso del 2023 per installare una colonnina elettrica, che devono obbligatoriamente essere state effettuate con pagamenti tracciabili.

Il limite massimo per presentare la domanda è il prossimo 14 marzo, ma considerando che le domande vengono prese in esame in ordine cronologico di presentazione, conviene non perdere altro tempo. Infatti, sul sito di Invitalia si legge che i fondi disponibili rischiano di esaurirsi presto, e che quindi “chi tardi arriva male alloggia” come dice un vecchio detto. Se la domanda viene accettata, l’importo spettante sarà corrisposto entro 90 giorni dal termine della presentazione delle richieste.

Impostazioni privacy