Hamburger del McDonald’s rimasto intatto dopo 10 anni. Attenzione ai fast food

Dopo più di 10 anni un hamburger del McDonald’s è rimasto intatto. Tutti si chiedono che cosa mangiamo realmente nei fast food.

Panino McDonald
Panino McDonald – Palidoronews.it

Conservato ed esposto in una teca di vetro al Bus Hostel di Reykjavik c’è ancora oggi un hamburger del McDonald’s risalente al 2009, quasi come se fosse un reperto archeologico. La cosa più incredibile è che panino e patatine della notissima catena di fast food sono ancora integri, o meglio, lo erano sicuramente fino al 2019, ultima data certa. Dato che veniva addirittura riportata sulla webcam che li filmava in tempo reale. Ma com’è possibile  che un alimento, che dovrebbe deteriorarsi, in realtà sia ancora come appena fatto? Scopriamo insieme cosa c’è dietro.

Hamburger del McDonald’s rimasto intatto, come mai?

Eppure restano i piatti preferiti dai bambini e spesso i genitori li accontentano ignorando il pericolo. Proprio i bambini sono sempre più a rischio obesità e sarebbe bene preservarli dalle cattive abitudini fin da piccoli. “I cibi nei fast food” ci spiega il dott. Simone Gabrielli, una biologa nutrizionista “sono spesso ricchi di calorie, grassi saturi, zuccheri semplici, sale e contendono pochi micronutrienti essenziali come vitamine e minerali”. Il più grosso problema di questa cucina veloce è proprio l’enorme quantità di calorie.

L’obesità un problema troppo frequente

cibo spazzatura
cibo spazzatura – palidoronews.it

 

L’obesità è un fattore di rischio per le malattie croniche e se presente in età pediatrica si associa ad una precoce insorgenza di patologie come diabete di tipo 2 o problemi cardiovascolari. Il consumo frequente di cibi da fast food può incidere sullo stato di salute e diventare un comportamento che potrebbe diventare una costante. Meglio insegnare fin da subito le buone abitudini alimentari per evitare ripercussioni future sulla salute“, spiega Gabrielli.

La domanda che è sorta spontanea alla nutrizionista è stata se nel caso uno volesse togliersi uno sfizio ogni tanto, la sua risposta è disarmante: “Meglio mai, se proprio vi piace e non ne potete fare a meno, diciamo una volta a settimana, premettendo di mangiare bene nei rimanenti giorni. Suggerisco comunque di provare a replicare le ricette da fast food in casa utilizzando ingredienti migliori e cercando di equilibrare meglio il contenuto di sale, grassi e zuccheri“.

Impostazioni privacy