La lunga storia del gelato e di come è diventato famoso

Sei sicuro di conoscere tutta la storia del gelato e di come è diventato così famoso che oggi nessuno può farne a meno?

Storia del gelato
Storia del gelato – Palidoronews

Il gelato è uno degli alimenti più amati in assoluto sia dai grandi che dai bambini, e sebbene sia tipico della stagione estiva, ormai si mangia regolarmente anche nei mesi più freddi. Ecco come è nato il gelato in Europa e cosa l’ha fatto diventare così famoso.

Storia del gelato

La storia del gelato ha origini antichissime, e nel corso del tempo questo alimento così amato è passato attraverso diverse modifiche ed evoluzioni, arrivando nella sua forma attuale che tutti adorano. Si dice che già ai tempi dei romani il gelato fosse uno degli alimenti preferiti dei nobili, perchè era considerato un cibo di lusso. Per realizzarlo si usava la neve mischiata con il miele e la frutta di stagione. La neve, che veniva raccolta sulle montagne nei periodi invernali, veniva conservata in apposite buche oppure nelle grotte e nei crepacci naturali. In alcuni casi, venivano costruiti dei congelatori primitivi chiamati “neviere”, dove la neve riusciva a resistere anche alle temperature estive.

Nel Medioevo invece il gelato aveva la consistenza dell’odierno sorbetto, ed era popolare ancora tra i nobili. Stavolta per realizzarlo si usavano ghiaccio e frutta, e poichè questa era costosa, solamente i più abbienti potevano permettersi di mangiare il gelato. A far fare il boom al gelato è stata Caterina de’ Medici, che ha portato con sé in Francia un team di chef italiani proprio per farsi fare il gelato e diffonderlo in tutto il continente.

L’avvento del cono

L'invenzione del cono
L’invenzione del cono – Palidoronews

Il gelato come lo conosciamo oggi però, è nato nel 1904, con l’invenzione del cono. Il “papà” del cono gelato fu un venditore di dolci siriano di nome Ernest Hamwi, che per primo arrotolò dei wafer a formare un cono e ci mise dentro delle palline di gelato. Da allora e anche grazie al boom economico, il gelato non è più stato esclusivo della classe nobile, ma è diventato più popolare e accessibile a tutti. Sono nate le macchine industriali per la sua produzione, i grandi marchi e tantissimi gusti nuovi e mai pensati fino ad allora.

Poi, a portare il gelato nelle case di tutti ci ha pensato il congelatore, e le aziende di marketing hanno fatto il resto. Ad oggi il gelato è una vera e propria eccellenza culinaria, ed è passato dalla sua forma rudimentale dell’epoca romana alla sua versione attuale, fatta di ingredienti di prima qualità e realizzata con tecniche d’avanguardia. La sua fama è talmente ampia che nel 2007 il gelato Frrozen Haute Chocolate della catena di gelaterie Serendipity di New York, ha raggiunto il prezzo di ben 25.000 dollari. Oggi i gelati artigianali sono i più apprezzati, ma non smettono di essere consumati nemmeno quelli preconfezionati, e non c’è nessuno che non ami una o l’altra versione.

Impostazioni privacy