Le fragole non vanno messe in frigo. Ecco i metodi migliori per conservale a lungo

Le fragole sono uno dei frutti più amati della stagione. Purtroppo marciscono in fretta, ti svelo tutti i segreti per conservarle più a lungo possibile.

fragole
fragole – palidoronews.it

 

Le fragole sono i frutti più venduti in questo periodo, purtroppo tendono a marcire subito. Questo perché molto spesso quando le compriamo la prima cosa che facciamo è quella di conservale in frigorifero. Purtroppo questo sistema fa sì che, al contrario di come pensiamo, marciscano più velocemente. Quindi come facciamo a conservarle più a lungo possibile? Scopriamolo insieme.

Conservare le fragole fino a due settimane

Per prima cosa arrivati a casa bisogna controllare lo stato delle nostre fragole. Se sono presenti delle fragole con qualche acciacco dovremo scartarle, ovvero mangiarle subito! Le altre invece possiamo conservarle senza lavarle in un contenitore con dentro un foglio di carta assorbente. Quindi inseriamo dentro le fragole e poi chiudiamolo ermeticamente. Con questo metodo le fragole si conserveranno in frigo dai 3 ai 5 giorni.

Se l’obbiettivo è quello di conservarle fino a una settimana allora rispetto a prima dobbiamo fare un semplice passaggio in più. Infatti con un coltellino dovremmo rimuovere la parte finale delle fragole ossia il ciuffetto verde. Quindi possiamo capovolgerle e metterle direttamente nel contenitore coperto da foglio di carta assorbente e poi di nuovo chiudere e mettere in frigo. Probabilmente occorrerà qualche contenitore in più.

Possiamo comunque conservarle fino a due settimane. Per farlo basterà prendere una larga ciotola e versarci dentro 600ml di acqua. Dopodiché aggiungiamo 100ml di aceto e mescoliamo per bene. Tiriamo poi fuori le fragole e le mettiamo all’interno di uno scolapasta. Immergiamolo nella soluzione e lasciamo le fragole così in ammollo per almeno 5 minuti. Solleviamo subito dopo lo scolapasta e facciamo colare via l’acqua in eccesso. Stendiamo un foglio di carta assorbente sul tavolo e ci riponiamo sopra le fragole. Lasciamole asciugare per qualche ora e infine vanno conservate nel solito vasetto questa volta evitando di sovrapporle e mettendo tra gli strati di fragole un semplice foglio di carta assorbente. Solo a questo punto si possono mettere in frigo.

3 metodi alternativi e insoliti per conservare le fragole

conservare le fragole
conservare le fragole – palidoronews.it

 

Se ti servono disponibili per più tempo puoi congelarle, ma per farlo sarà necessario lavarle molto bene, privarle delle foglie e poi asciugarle accuratamente. Successivamente vanno immerse nel vino bianco, asciugate, passate nello zucchero semolato e riposte in un sacchetto per surgelati. Chiudilo ermeticamente e riponilo in freezer. Con questa modalità le fragole si conservano per qualche mese e all’occorrenza possono essere utilizzate per preparare un sorbetto.

Potrebbe essere utile utilizzare le fragole come decorazione per qualche cocktail. Per ottenere dei cubetti di ghiaccio carini servono delle fragole di piccole dimensioni. Vanno poi tagliate a pezzetti, sistemate all’interno di una vaschetta portaghiaccio e coperte con acqua. Lascia congelare per qualche ora. Saranno perfetti per qualsiasi bevanda estiva, ma si sposano perfettamente con la limonata.

Infine l’ultimo metodo per conservare le tue fragole è quello più insolito. Con questo sistema si possono avere conservate tutto l’anno. Consiste nel disidratarle e ottenere delle croccanti chips da conservare in barattolo. Come prima cosa lava le fragole, elimina le foglie e asciugale. Poi tagliale come ti viene comodo, meglio se a rondelle. A questo punto adagia le fragole sul vassoio dell’essiccatore e imposta il programma ad aria dedicato alla frutta (intorno ai 40-45°C). In alternativa all’essiccatore, puoi usare anche un semplice forno.

Impostazioni privacy