Dieta di Nowzaradan, ecco gli alimenti da eliminare: perdi fino a 20 kg in un solo mese

Se sei in abbondante sovrappeso, con la dieta di Nowzaradan puoi perdere 20 chili in 1 mese: ti basta eliminare questi cibi.

Dieta di Nowzaradan
Dieta di Nowzaradan – Palidoronews

Il Dottor Nowzaradan è diventato una specie di istituzione nella lotta contro l’obesità, e seguire la sua dieta consente di perdere fino a 20 chili in un mese. Ovviamente è una dieta che non può essere seguita da chiunque, ma promette miracoli semplicemente eliminando alcuni alimenti: ecco quali.

Un percorso difficile

Il programma TV “Vite al limite” ha fatto la fortuna del dottor Nowzaradan, il medico chirurgo che aiuta persone con gravi problemi di obesità a riprendere in mano la propria vita, assegnando loro una dieta e scadenzando il periodo di dimagrimento con obiettivi periodici e limiti da rispettare. Si tratta di un percorso molto restrittivo e adatto solamente a chi ha davvero tanti chili da perdere, e abbraccia a 360° il benessere, non solo dal punto di vista alimentare, ma anche da quello dell’attività fisica e dal sostegno psicologico. Seguire la sua dieta può far perdere 20 chili in un mese ed è il primo step per raggiungere il peso idoneo per potersi sottoporre ad un intervento di bypass gastrico.

Riguardo il regime alimentare, non sono ammessi sgarri e la costanza è la chiave per il successo. Questa dieta prevede solamente 3 pasti al giorno e il consumo di cibo iperproteico e a scarso contenuto di carboidrati. Prima di iniziare in autonomia a seguire questa dieta è bene sentire il parere del proprio medico curante, perchè, come abbiamo già detto, si tratta di una dieta molto restrittiva e dura. Ci sono alcuni cibi che sono vietati in toto, e che non devono essere consumati per nessuna ragione al mondo se si vuole raggiungere l’obiettivo.

Dieta di Nowzaradan

Combattere l'obesità
Combattere l’obesità – Palidoronews

I cibi vietati dalla dieta di Nowzaradan sono cibi ad alto contenuto di carboidrati, cibi spazzatura e carni grasse. Innanzitutto, bisogna smettere di mangiare patate, pasta, riso, cereali, carote, zucche e barbabietole, e allungare la lista con carni grasse, salmone, sgombro e sardine. Ma non è finita qui: si deve sostituire lo zucchero con un dolcificante e consumarne comunque una quantità minima, si deve bere soltanto acqua ed evitare bevande zuccherine e gassate, ma anche gli alcolici.

Lo avevamo detto che sarebbe stata una dieta restrittiva, e infatti la lista degli alimenti da eliminare non finisce qui: devono essere bannati anche burro, formaggi grassi e latte intero, le salse, i surgelati e i cibi precotti. Di contro, nella dieta sono ammessi cibi freschi, carni magre, verdure a basso contenuto di amido, formaggi magri e anche alcuni tipi di pesce. Per i condimenti si può utilizzare l’olio extravergine di oliva, il limone, l’aceto di vino bianco e la senape, tutto il resto è da considerare inesistente. Seguendo costantemente e rigidamente questa dieta i chili che si possono perdere sono davvero tanti!

Impostazioni privacy