Giocare ai videogames fa bene: ecco tutti i benefici che nessuno credeva possibile

Avresti mai immaginato di sentire la frase “giocare ai videogames fa bene”? E invece è proprio così: ecco tutti i benefici.

Giocare ai videogames fa bene

Siamo cresciuti sentendoci dire che i videogames fanno male, che giocare allontana dalla vita reale e molte altre cose, ma la scienza rivela che in realtà i benefici che derivano dall’abitudine di giocare ai videogames non sono pochi: ecco come questa attività può farci bene.

Giocare ai videogames fa bene

In passato i videogames erano appannaggio quasi esclusivo di quelli che venivano definiti “nerd”, ma oggi quasi ogni abitazione è provvista di una console per giocare ai videogiochi. Gli insegnanti e i professori, ma anche dottori e genitori hanno sempre cercato di allontanare i propri figli dai videogames per paura che il contatto prolungato con essi alterasse la salute degli occhi, la socialità e anche la percezione della realtà. Questo non è del tutto sbagliato, anzi è assolutamente vero nei casi più estremi, ma come in tutte le cose, quando c’è equilibrio si può trarre beneficio da qualsiasi cosa.

Infatti, scegliendo i videogames giusti e dedicandogli un tempo non esagerato, il nostro cervello può avere numerosissimi vantaggi dall’attività di gaming, anche se ad un primo sguardo si pensa solamente che i videogiochi siano meramente un passatempo per il divertimento. In realtà immergersi attivamente in un videogame offre benefici sull’aspetto dell’allenamento cognitivo, sul mantenimento della soglia di attenzione e molto altro. Vediamo insieme quali sono tutti i benefici del gaming, quando è vissuto in maniera sana e bilanciata.

Tutti i benefici

I vantaggi sul cervello
I vantaggi sul cervello – Palidoronews

Giocare ai videogiochi è un allenamento cognitivo che aiuta a mantenere alta la soglia di attenzione, poichè i giochi richiedono un’analisi rapida e dinamica della situazione, e anche una risposta pronta. Poi, giocando si possono acquisire nuove conoscenze nei campi più disparati, tanto che alcuni videogiochi hanno proprio l’intento di istruire e dare informazioni. Inoltre giocando si riduce lo stress e si allontanano i pensieri negativi e i carichi emotivi, perchè il gioco rappresenta un momento di stacco totale dalla realtà quotidiana e, se questa dimensione non prende il sopravvento ma rimane una valvola di sfogo può solo che essere una cosa positiva.

Ultimo ma non ultimo, giocare ai videogames aiuta la socializzazione e fornisce al cervello tantissimi stimoli creativi che poi possono trovare applicazione in ambiti diversi della vita. A prescindere infatti che si giochi con gli amici o in modalità multiplayer connessi con altri utenti via internet, il gioco assume una nuova accezione positiva di inclusività e socializzazione. Insomma, i tempi in cui i videogiochi erano visti come il male del mondo sono finiti, ma bisogna sempre ricordarsi che eccedere non è mai una cosa positiva, e anche in questo caso non ci si deve far prendere troppo la mano.

Impostazioni privacy