Attenzione, i giovani oggi hanno paura dei soldi. Gli psicologi stanno correndo ai ripari

I giovani sono sempre più preoccupati per le loro finanze. Tanto che molti sono affetti da Money Dysmorphia, un’ansia psicologia.

giovani e paranoie sui soldi
giovani e paranoie sui soldi – palidoronews.it

 

La vita è diventata davvero difficile, soprattutto da sostenere in senso economico. Ma molti giovani si fanno prendere dall’ossessione per la mancanza di denaro tanto da avere ripercussioni sulla vita quotidiana. Gli osservatori hanno già trovato una definizione a questo fenomeno così diffuso tra Millennial e Gen Z. Si tratta della cosiddetta Money Dysmorphia o “dismorfia da denaro”. Sarebbe una sensazione di insicurezza intorno alla propria situazione finanziaria anche quando non ci sarebbero eccessivi motivi di preoccupazione. Scopriamo insieme quali sono gli effetti di questa patologia.

Money Dysmorphia, sempre più giovani ne sono affetti

Potrebbe sembrare uno dei tanti disagi giovanili riconducibili ad un generico stato di ansia, purtroppo non è così. Si tratta infatti di una forma di insicurezza patologica indotta dall’ambiente esterno, a partire dai social, che possono portare i giovani a prendere decisioni sbagliate o mal informate. Chi desidera lasciare la casa dei genitori e mantenersi con il proprio stipendio deve spesso fare i conti con salari bassi, aumento esponenziale del costo degli immobili (soprattutto nelle grandi città) e caro vita.

Viviamo come in tempi di guerra ma circondati da ricchezza, opulenza e sfarzo, che vengono mostrati sui social e nella vita reale. Influencer, content creator, artisti famosi pubblicizzano ed esibiscono online ogni genere di prodotto di lusso ed esperienza esclusiva. Modelli irraggiungibili che minacciano le nostre sicurezze, mettono in dubbio certezze e riferimenti, esponendoci ad un turbinio di beni superflui di cui realisticamente non abbiamo bisogno.

finto mondo dei social
finto mondo dei social – palidoronews.it

La sensazione che provano è quella di sentirsi dei falliti. Secondo un recente studio di Credit Karma citato da Boomberg, circa il 43% della Gen Z e il 41% dei millennial affermano di soffrire di una percezione errata delle proprie finanze. Mentre il 48% della Gen Z afferma di sentirsi indietro finanziariamente (tra i Millennial questa percezione è diffusa al 59%).

Le conseguenze disastrose dei social

La Gen Z è nata e cresciuta in un mondo dove siamo esposti a notizie e stimoli 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Non stupisce allora che i ragazzi siano ossessionati dall’idea di diventare ricchi e questo comporta ansia, stress e sfiducia. Se i tempi sono difficili, una soluzione potrebbe essere quella di concentrare le proprie energie verso un obiettivo più concreto. Soprattutto farlo un passo alla volta come la casa, l’auto, un nuovo lavoro, piuttosto che focalizzarsi sulla generica ambizione di “diventare ricchi”. Focalizzare i propri sogni e mettersi al lavoro per realizzarli, questo ci aiuterà a spezzare la catena di pessimismo. Non credere ai social, è facile mentire, tutto si ottiene col sudore della fronte.

Impostazioni privacy