Tornare al mercato tutelato, si può fare? Ecco la risposta

Se ti stai chiedendo se puoi tornare la mercato tutelato anche dopo il passaggio al mercato libero, continua a leggere.

Tornare al mercato tutelato
Tornare al mercato tutelato – Palidoronews

Nei mesi scorsi è iniziato il passaggio dal mercato tutelato a quello libero per quanto riguarda le forniture di luce e gas, ma questo ha comportato per molti costi maggiori rispetto a prima, e in tanti si stanno chiedendo se si può fare un passo indietro e tornare al mercato tutelato. Ecco la risposta.

Tornare al mercato tutelato

Durante il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero ci avevano detto che il futuro sarebbe stato più leggero dal punto di vista delle bollette da pagare, ma purtroppo in molti casi non è così. Infatti, stando alle più basiche leggi di mercato, quando ci sono più offerenti sul mercato, il prezzo tende a scendere, traducendosi in una situazione economica più favorevole per il consumatore finale. Purtroppo questo non è il caso del mercato dell’energia, poichè i fornitori hanno fatto cartello, e a dirlo è proprio l’Autorità di Regolazione Energia Reti e Ambiente (ARERA), che sottolinea come i clienti del mercato tutelato paghino meno di chi è passato al mercato libero.

I dati esposti a Montecitorio da Stefano Besseghini, a capo di Arera, ossia l’organo di controllo del settore energetico italiano, non sono affatto positivi per i consumatori. Infatti, stando alle evidenze, chi è passato al mercato libero paga attualmente circa 38 centesimi a kilowattora, mentre chi è rimasto al mercato tutelato ne paga solamente 33. La differenza di 5 centesimi può sembrare irrisoria, ma nel bilancio finale di una famiglia media fa un’enorme differenza, portando le bollette ad aumentare senza una spiegazione valida, quando il mercato libero dovrebbe invece essere portatore di migliori condizioni economiche per i consumatori.

Fare un passo indietro

Mercato libero costa di più
Mercato libero costa di più – Palidoronews

Se ti stai chiedendo se si può tornare al mercato tutelato, la risposta è sì. Infatti, considerando che l’obbligo di passaggio al mercato libero è fissato al mese di luglio 2024, fino a quel momento si può liberamente tornare al mercato tutelato. A questo proposito, ARERA ha già dato mandato alle Compagnie fornitrici di accettare la migrazione al contrario quando il cliente la richiede. Quando poi il mercato tutelato cesserà di esistere, ai clienti che non hanno scelto un nuovo fornitore ne verrà assegnato uno d’ufficio, che avrà comunque una tariffa agevolata proveniente in parte dal mercato e in parte da ARERA stessa.

Quello che il numero uno di ARERA sembra suggerire con le sue parole è proprio di tornare al mercato tutelato, e di non abbandonarlo nel caso non si sia ancora fatta una scelta, fino al momento in cui scatterà l’obbligo definitivo, perchè l’assegnazione d’ufficio della nuova compagnia di fornitura sarà più vantaggioso rispetto alle scelte attuali, a meno che queste non siano già più economiche di quanto esposto sopra.

Impostazioni privacy