La dieta 90-30-50 spopola tra i vip americani e arriva in Italia: ti fa perdere tantissimi chili di troppo

La dieta 90-30-50 spopola tra i vip americani e arriva in Italia. Ti farà perdere tantissimi chili di troppo.

Dieta dei VIP
Dieta dei VIP – Palidoronews.it

La voglia di dimagrire spinge molti alla ricerca di soluzioni varie: diete, integratori, programmi fitness. La corsa a rimedi diversi è comune, ma la chiave resta un approccio equilibrato: alimentazione sana, attività fisica regolare e consulenza professionale per raggiungere gli obiettivi di perdita di peso in modo sano e sostenibile. Analizziamo la dieta che spopola in USA che fa perdere tanti chili.

Cosa è la dieta 90-30-50?

La dieta 90 30 50 rappresenta un modello esemplare di comunicazione efficace, presentato di recente dalla nutrizionista statunitense Courtney Kassis su TikTok. Questo regime alimentare le ha permesso – come ha dichiarato lei stessa – di perdere sette chili in due mesi, riducendo del 2% la massa grassa, senza eccessivi sacrifici. L’approccio si basa su una semplice formula: consumare almeno 90 grammi di proteine, 30 grammi di fibre e 50 grammi di grassi sani al giorno. Il risultato? Una dieta che attira l’attenzione di tutti.

Piano alimentare della dieta

Pratico da seguire, il piano si articola attorno a tre pasti principali più uno spuntino pomeridiano. Ecco lo schema proposto, con eventuali sostituzioni individuali degli alimenti migliori durante la settimana: per colazione, uno yogurt ai mirtilli ad alto contenuto proteico; a pranzo, un’insalata di scampi; come merenda, un frullato di ananas e spinaci; per cena, un paio di tacos al pollo. Una scelta che non sembra affatto male.

Consigli pratici

Tra le regole di base, si consiglia di riempire metà del piatto con verdure non amidacee durante i pasti principali. Per ottenere più fibre, è consigliabile includere 3 tazze di verdure a foglia verde, ricche di nutrienti. Proteine e grassi sani dovrebbero occupare circa un quarto del piatto, con alimenti come petto di pollo, salmone, noci e semi. I carboidrati a basso indice glicemico dovrebbero completare l’altra metà del piatto, con opzioni come quinoa, patate dolci e pane integrale.

Riscontri dei nutrizionisti

Anche se è sempre consigliabile seguire una dieta personalizzata, stabilita da un professionista della salute, gli esperti non hanno criticato severamente la dieta 90 30 50. Questo regime è considerato meno estremo di altri e incoraggia il consumo equilibrato di proteine e grassi sani, prioritariamente alimenti ricchi di fibre come frutta e verdura. E’ importante considerare peso corporeo, età e livello di attività fisica, poiché le esigenze nutrizionali possono variare.

Considerazioni sulla dieta zona

Il concetto alla base della dieta richiama quello della Dieta Zona, basata sul bilanciamento dei macronutrienti durante i pasti principali e gli spuntini. La proporzione consigliata è del 40% di calorie provenienti dai carboidrati, il 30% dalle proteine e il 30% dai grassi. Anche se può sembrare complesso all’inizio, il calcolo dei “blocchi” può diventare un automatismo con la pratica.

Possibili rischi

Come con qualsiasi regime dietetico, esiste il rischio di carenze nutritive, soprattutto se non è personalizzato. Inoltre, ci sono potenziali rischi per la salute cardiovascolare, come l’aumento della pressione sanguigna. È importante anche considerare gli effetti a lungo termine sulla composizione corporea, poiché l’uso dei grassi come fonte energetica può portare a una diminuzione della massa magra oltre che grassa.

spopola in USA
spopola in USA

 

La dieta 90-30-50, promossa tra i VIP americani e ora in Italia, offre una semplice formula per perdere peso. L’equilibrio, la consulenza professionale e la personalizzazione rimangono fondamentali per una salute ottimale.

Impostazioni privacy