Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella

A cosa serve il filo interdentale?

Angela Galeotti

Risponde Angela Galeotti - Odontostomatologia

Il filo interdentale è un utile strumento dell'igiene orale, perché riesce ad eliminare i residui che si depositano negli spazi che lo spazzolino non riesce a raggiungere.

L’uso del filo è fondamentale per evitare l’insorgere di carie, che possono colpire anche i denti da latte e che, se non curate, sono in grado di arrecare danni che si ripercuoteranno anche sui denti permanenti.

Esso deve essere inserito tra i denti, soprattutto vicino alle gengive, e insieme allo spazzolino e al dentifricio è fondamentale anche per prevenire gengiviti e parodontiti.

 

A che età bisogna cominciare a utilizzare il filo interdentale?

L’uso del filo interdentale è fortemente raccomandato dai tre anni in poi:  almeno una volta al giorno, preferibilmente la sera, al termine della pulizia dei denti.

Insegnare al proprio bambino a osservare le manovre che quotidianamente effettuano i genitori su di loro, seguendo il piccolo fino a quando avrà maturato una corretta educazione dentaria (e questo può avvenire anche dopo i dodici anni di età) sono regole da applicare a partire dal primo anno di vita del bambino.

Leggi gli altri consigli
Parole chiave: Angela Galeotti, denti da latte, igiene orale, Odontostomatologia