Menu
Il Web Magazine dell'Ospedale Pediatrico
Bambino Gesù di Palidoro e S. Marinella

Mio figlio ha ingoiato una moneta. Che devo fare?

Andrea  Campana

Risponde Andrea Campana - Pediatria

Distinguiamo innanzitutto tra ingestione e inalazione di un corpo estraneo. Pe inalazione intendiamo che il corpo estraneo è andato ad ostruire le vie respiratorie e qui ovviamente valgono le raccomandazioni già fornite in precedenza.

Se si tratta invece di ingestione del corpo estraneo (che può essere il classico “soldino” ma i bambini ingoiano davvero di tutto!) non c’è da allarmarsi. Passando per le vie digerenti si può aspettare di ritrovare la monetina nelle feci entro 24-48 ore.

Chiamate però il medico o portate il bambino al pronto soccorso se:

·   ha difficoltà a mangiare, lamenta dolori allo stomaco, fa molta saliva o vomita

·   l’oggetto è più lungo di 2-3 cm

·   l’oggetto è appuntito o tagliente

·   l’oggetto è tossico o velenoso (rientrano in questa categoria anche le pile elettriche)

Leggi gli altri consigli
Parole chiave: Andrea Campana, corpo estraneo, disostruzione, Disostruzione delle vie aeree, inalazione, incidenti domestici, ingestione, Pronto Soccorso, vie respiratorie